ONCOLOGIA CATANIA

Il sito dell'Oncologia
dell'Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania



Afatinib nel tumore polmonare non a piccole cellule (NSCLC) (NSCLC) metastatico


Afatinib (Tomtovok) è un farmaco di nuova generazione tra gli inibitori della tirosin-chinasi (TKI), che inibisce irreversibilmente le chinasi del recettore per il fattore di crescita epidermico 2 (HER-2) e del recettore del fattore di crescita epidermico (EGFR). Afatinib non solo è attivo contro le mutazioni del gene EGFR, verso cui sono diretti i TKI di prima generazione, come erlotinib o gefitinib, ma anche contro le mutazioni non sensibili a queste terapie.
In uno studio clinico su 697 pazienti affetti da carcinoma non a piccole cellule del polmone (NSCLC) metastatico, che avessero già ricevuto gefitinib o erlotinib per almeno 12 settimane, afatinib ha dimostrato di aumentare la sopravvivenza libera da progressione di tre volte rispetto al placebo, ma di non prolungare la sopravvivenza globale.
Afatinib non è un trattamento di prima linea, ma può essere somministrato solo dopo che altre terapie hanno fallito.
E' adesso possibile presso l'Oncologia Medica dell'A.O. Cannizzaro somministrare afatinib nel NSCLC metastatico. Presso l'Anatomia Patologica dell'A.O. Cannizzaro è possibile cercare in tempi rapidi le mutazioni di EGFR nel preparato istologico. Potrà essere richiesto dall'Oncologia Medica dell'A.O. Cannizzaro alla ditta Boheringer-Ingheleim l'uso terapeutico nominale del farmaco. Per ulteriori informazioni: 095 7262208; mail: oncologiacatania @ yahoo.com


Referenze:
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22452896

Nessun commento:

Posta un commento